sito web LICEO CLASSICO STATALE  'Quinto Orazio Flacco' di Potenza - via Vaccaro n. 36/b - 85100 Potenza - www.liceoclassicostatalepz.edu.it
  in connessione: 9
  totale visitatori: 5634096
raccordo

Nel rispetto delle nuove normative l'indirizzo di questo sito è www.liceoclassicostatalepz.edu.it e non più .gov.it     -

martedi  
18 giugno 2019  
raccordo
 
 Home
Orientamento in uscita
Orientamento in entrata
EDUSCOPIO
OCSE-INVALSI
Questionario ex allievi
 
 
 150° DEL LICEO
Celebrazioni del 150° del Liceo
 
 
 WEB
Gruppo Facebook
Blog Liceo
 
 
 ALBO D'ORO
A.S. 2018/2019
A.S. 2017/2018
A.S 2016/2017
A.S. 2015/2016
A.S. 2014/2015
 
 
 Info Generali
La storia
Il Consiglio d'Istituto
Il Dirigente Scolastico
I docenti
Il personale ATA
Giornale d'istituto
VideoGiornale
Contatti e recapiti
Elenco Siti Tematici
 
 
 ECDL
Modulistica
Avvisi e informazioni
 
 
 Area dirigente
 
 
 Area docenti
 
 
 Area ATA
 
 
 Area Commissioni Esami
 
 
 PON 2014-2020

icona

Ampliamento rete LAN/WLAN
La classe digitale
Il potenziamento delle competenze...
Arte e cultura: strategie di comunicazione
Laboratorio Linguistico
Archeoscuola...
Potenziamento della Cittadinanza
Conoscere gli strumenti digitali...
Ben Essere e Ben Vivere
 
 
 Formazione docenti 2016-19
Forum Ambienti di apprendimento
 
 

Il giornale d'istituto...



sommario







pubblicato da
NAVAZIO Giuseppe
(A060 - SCIENZE NATURALI) 
13/06/2016 07:28:30

Il progetto PEG

Lo European Youth Parliament (EYP) è un organismo indipendente, fondato nel 1987, a Fontainebleau. Lo EYP si articola in 36 Comitati Nazionali. Scopo dell’EYP è la promozione e lo sviluppo di una più vasta dimensione europea fra i giovani di età compresa fra i 16-19 anni attraverso il confronto con i coetanei di altre nazioni su argomenti di attualità: diritti umani, ecologia, economia, sanità…I giovani di ogni paese europeo imparano così a discutere e lavorare insieme in un clima di collaborazione e di convivenza civile nel rispetto delle differenze e delle caratteristiche irrinunciabili dei singoli paesi.
PEG è il Comitato Nazionale in Italia, con sede a Roma. Il Presidente attuale è il Dott. Francesco Colin.
In autunno il nostro istituto è stato invitato a partecipare alla Preselezione Nazionale del progetto rivolto a tutti gli studenti del 3° e 4° anno delle scuole secondarie di 2° grado per elaborare una Proposta di Risoluzione in lingua inglese e italiana sul tema del Salvataggio della Grecia che ha messo a dura prova la forza dell’Unione Europea, e per riflettere sul futuro assetto istituzionale dell’Unione Europea, analizzando le normative esistenti e le istituzioni coinvolte.
Per poter partecipare al progetto ciascun istituto doveva individuare un gruppo da 6 a 11 studenti. Per la nostra scuola, sono stati scelti, per la loro media alta complessiva, i seguenti studenti:
Classe I B: Lomio Alice, Losasso Rocco, Nolè Roberto
Classe II B: Di Bono Davide, Navazio Sara, Pagliuca Costanza, Petracca Annalisa
Classe I C: Ciardullo Laura
Classe II D: Paffetti Giulano
Classe I F: Sangiacomo Noemi e Gigliotti Alessandra
Una sfida non facile, non avendo nessuna esperienza nell’ambito! Per comprendere meglio il progetto bisogna definire alcuni termini. Per Proposta di Risoluzione si intende un elaborato in cui si esamina il problema e si propongono interventi e soluzioni. L’elaborato si compone di due parti: “introductory clauses” e “operative clauses”. Per elaborare questo documento i nostri studenti hanno frequentato ore ed ore di seminario introduttivo tenuto dalla disponibilissima e bravissima Dott.ssa Ada Melchionda, analizzando le normative esistenti e le istituzioni coinvolte nell’ambito europeo, consultando tutti i documenti predisposti.
Cosa più importante, gli studenti hanno condiviso e discusso le proprie idee per raggiungere un consenso comune su una proposta di Risoluzione, sobbarcandosi anche l’onere della traduzione in inglese che, per loro, è stata la prima esperienza al di là dei programmi scolastici. In più occorreva lavorare in fretta, rispettando le date di scadenza.
Il 20 dicembre 2015 spedimmo l’elaborato. Seguì una lunga attesa. Finalmente, a fine gennaio, arrivò la tanta attesa risposta. Avevamo passato la Preselezione Nazionale! Naturalmente eravamo tutti orgogliosi del risultato conseguito. Eravamo fra le 30 scuole che, successivamente, sarebbero state invitate a partecipare alla 37° o 38° Selezione Nazionale del Parlamento Europeo Giovane, della durata di 4 giorni nella primavera 2016. Ma la nostra avventura non è finita lì. La sfida era appena cominciata! I nostri “delegati” dovevano far parte di 13 gruppi ritenuti idonei a partecipare alla Selezione Nazionale di Lignano Sabbiadoro. Per fare ciò i nostri studenti sono stati divisi nelle seguenti 7 Commissioni:
1° Commissione AFCO Committee on Constitutional Affairs (Pagliuca);
2° Commissione CLIM Committee on Climate Change (Losasso);
3° Commissione FEMM Committee on Regional Development) (Navazio e Ciardullo);
4° Commissione LIBE1 Committee on Civil Liberties Justice and Home Affairs
(Sangiacomo);
5° Commissione LIBE 2 Committee on Civil Liberties Justice and Home Affairs2 (Lomio);
6° Commissione SEDE Committee on Security and Defence (Petracca, Di Bono);
7° Commissione TRAN Committee on Transport and Tourism (Nolè, Gigliotti);

Ogni commissione ha lavorato su un argomento differente per preparare la stesura del “FACT SHEET” (è un documento nel quale si elencano le informazioni più rilevanti e si citano le fonti) per inviarlo entro la fine del mese di febbraio 2016. Un’altra corsa! Altri pomeriggi! Altre nottate!
Entro il 19 marzo occorreva redigere e spedire il “POSITION PAPER” o un saggio breve che delinea le opinioni sull’argomento discusso nelle commissioni, fornendo proposte per la risoluzione. Anche questa volta, compilato e spedito si aspettava l’esito…
Finalmente si partiva per Lignano Sabbiadoro per un soggiorno dal 1 al 5 aprile 2016. Dopo un'interminabile notte passata sul pulmann, alle ore 12, (con il cuore in gola) eravamo finalmente pronti per fare conoscenza con gli altri “delegati” e i membri del “Consiglio Direttivo” del PEG. Da allora in poi si sarebbe parlato solo in inglese!
Ci aspettavano le seguenti attività: i delegati delle 13 scuole sarebbero stati divisi per commissioni e sotto la direzione dei ”Chairperson-Presidenti” impegnati in attività specifiche mirate a rompere il ghiaccio con i nuovi compagni per creare “team” ed iniziare la prima “Full-immersion” di inglese.
La prima giornata è continuata con la preparazione dell’”Italian village”, cena a base dei prodotti tipici. La nostra tavola risultava la più apprezzata. Abbiamo fatto conoscere i peperoni cruschi, il pecorino di Moliterno, il pane di Matera… La sera terminava con un “Performing Contest”; ogni delegazione si esibiva in una canzone con relativa coreografia-anni 80.
Il secondo giorno era centrato sul lavoro di commissione. Tutti i delegati delle 13 scuole, suddivisi in commissioni di lavoro, possibilmente con un solo studente per scuola avrebbero dibattuto su temi diversi ed elaborato una proposta di Risoluzione che successivamente sarebbe stata discussa da tutti i partecipanti in sede di “General Assembly”.
Il terzo giorno è proseguito con il lavoro in commissione, simulazione di dibattito e preparazione all’Assemblea Generale (imparando le procedure parlamentari cui ogni delegato doveva attenersi). Soltanto verso le ore 24 i nostri delegati, stanchissimi, hanno ricevuto dall’Ufficio Stampa le finali proposte di risoluzione (Resolution booklet). Lo studio è continuato per tutta la notte…fino al mattino.
Il quarto giorno i delegati, vestiti in abbigliamento rigorosamente formale, (completi e tailleur) erano pronti per l’inizio della cerimonia di apertura dell’Assemblea Generale. Erano presenti: David Corish, Presidente e 2 vice-Presidenti, la giuria, le commissioni e i Professori accompagnatori.
È cominciato il dibattito. Ogni commissione ha presentato all’assemblea una proposta di risoluzione sul tema a loro assegnato; ha partecipato al dibattito sulle proposte portate avanti dalle altre commissioni; ha rispettato gli aspetti procedurali (la gestione dei cartelli etc…).
Gli interventi erano introdotti col saluto secondo la formula “Dear Mr President, members of the Board, members of the Jury, fellow, delegates…” Si è proseguito con la lettura delle clausole operative, con i discorsi di difesa, i discorsi di attacco, il dibattito e le votazioni.
Verso sera, alle ore 20 l’Assemblea Generale è terminata con la scelta di 6 studenti che andranno a rappresentare l’Italia alle Selezioni Internazionali. I nostri studenti non figurano tra loro, ma per loro è stata indubbiamente un’esperienza indimenticabile, un prezioso “Full-immersion” di lingua inglese di quattro giorni FANTASTICI.
Potenza, 12 giugno 2016

Prof.ssa MILADA VRTISKOVA
accompagnatrice e docente referente del progetto PEG

PS una galleria fotografica è disponibile al link
http://quintoorazioflacco.altervista.org/






pubblicato da
GRACCO Silvana
(DIRIGENTE SCOLASTICO) 
02/06/2015 15:50:44

La Costituzione Repubblicana nel prisma dell'attualità

Mercoledì 3 Giugno 2015 alle ore 11.00 presso il Liceo Classico Statale Quinto Orazio Flacco, in Via Vaccaro, 36 a Potenza si terrà un incontro che avrà per tema: "La Costituzione repubblicana nel prisma dell'attualità"
L'evento nasce da un’iniziativa dell’Associazione di promozione sociale "Democrazia nelle Regole", raccolta con non comune entusiasmo dalla Prefettura di Potenza nella persona del Prefetto Dott. Antonio D'Acunto il quale ha palesato una straordinaria sensibilità per il valore delle regole e della legalità.
L'incontro sarà coordinato dal Prefetto di Potenza, alla presenza della cittadinanza e di tutti coloro che desiderano saperne di più sulla Legalità, sulla nostra Costituzione e sulla sua sempre bruciante attualità. L' Avv. Giulio Bacosi, Avvocato dello Stato, già Magistrato, e Fondatore dell'Associazione "Democrazia nelle Regole" (DnR) sarà a disposizione con il Coordinatore nazionale e con l'Addetto stampa, tutti ben lieti di fornire maggiori delucidazioni sull'attività della compagine associativa.

Nel corso dell'incontro verrà siglato un Protocollo d'Intesa con la Prefettura di Potenza, che dà seguito, in sede territoriale, al Protocollo di Intesa Nazionale, stipulato in data 15 novembre 2012, e rinnovato in data 22 gennaio 2014, con il Ministero dell’Interno, per la promozione di iniziative di sensibilizzazione della collettività in materia di legalità e di cittadinanza democratica.

Sono state invitate le maggiori autorità della città oltre a una buona rappresentanza di Studenti, accompagnati dai loro insegnanti.
Giulio Bacosi, Avvocato dello Stato, Professore di diritto amministrativo, già Magistrato ordinario e amministrativo, già Consigliere giuridico presso il Ministero dello sviluppo economico e Fondatore dell'Associazione di promozione sociale "Democrazia nelle Regole", e soprattutto cittadino impegnato, si occupa di diffondere i principi della legalità mediante i principi della nostra Costituzione. L’Associazione si rivolge a tutti i cittadini, giuristi e non, al fine di alimentare una cittadinanza maggiormente consapevole, più edotta del ruolo attivo che essa può svolgere nella Nazione in un contesto generale di legalità - intesa non come vuota "bandiera", ma come esaustiva conoscenza e pedissequo rispetto delle Regole - assistenza reciproca, libertà e solidarietà.
Da molti anni Democrazia nelle Regole realizza progetti, eventi e iniziative, organizzando anche seminari di studio e incontri nelle scuole di tutta Italia, coinvolgendo numerosi studenti. In occasione di tali incontri sono stati siglati numerosi protocolli d'intesa a livello nazionale, primi fra tutti, quello con il Ministero dell'Interno, con il Ministero dell'Istruzione, con il Dipartimento Pari Opportunità - UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), con Roma Capitale che poi hanno dato seguito a protocolli d'intesa locali (Pescara, 29 Maggio; Chieti, 21 Maggio 2015; Cagliari e Oristano, 6 marzo 2015; Macerata, 21 novembre 2014: Venezia, 9 maggio 2014; Vicenza, 8 maggio 2014; Pavia, 21 marzo 2014; Napoli, 7 marzo 2014; Perugia, 14 febbraio 2014; Reggio Calabria, 18 ottobre 2013; Ancona, 19 luglio 2013; Asti, 11 maggio 2013).
Democrazia nelle Regole ha inoltre organizzato un evento a Roma (26 novembre 2013) per ricordare la tragedia sul Vajont, a cinquant’anni da quando un’enorme frana scivolò dal monte Toc sopra Longarone e piombò con il fragore di un’esplosione nell’invaso artificiale della diga. Una immane tragedia che segnò le popolazioni con inconsolabili lutti e dure sofferenze




 

<--indietro  1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13  14  15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34  avanti--> ]

 
 Amministrazione Trasparente

Piano Prevenzione Corruzione
 
 
 Percorso biomedico

Il progetto
Avvisi
 
 
 Eventi&Avvenimenti
<<  giugno 2019  >>
lunmarmergiovensabdom
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
 
 
 Albo
Albo online
Avvisi e circolari
Albo Sindacale
Codice disciplinare
 
 
 PTOF e Regolamenti
PTOF 2019/2022
Naviga il PTOF
PTOF 2016/2019
Curriculum di Istituto
Quadro orario a.s. 2019/20
Piano Annuale Inclusione
Piano triennale PNSD
Regolamenti
Regolamento di disciplina
Vademecum 2018/2019
 
 
 INCLUSIONE
Materiali per i docenti
Informazioni e modulistica
Forum
 
 
 Varie
Bacheca
I libri di testo
Modulistica
Graduatorie d'istituto
Calendario Scolastico
Il PNSD del Flacco
Sito web Alternanza Flacco
 
 
 Area genitori
 
 
 Area studenti
 
 
 AICC - delegazione
di Potenza

Forum dei soci
Eventi
 
 
 Biblioteca e Archivio

 
 





Privacy         Note Legali         Accessibilità  Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!

  tel. 0971.410072  fax 0971.26514    C.F.: 80008760763
Codice meccanografico: PZPC040004    Codice Univoco per fatturazione: UFMQX4
email: pzpc040004@istruzione.it     email certificata: pzpc040004@pec.istruzione.it

Home | Area DS | Area studenti | Area genitori | Area docenti | Area ATA |Amministratore

 © Copyright 2015 InteractiveSchool 

Interactive School è un marchio registrato by Rocco De Stefano